Archivi categoria: da sapere

Arezzo – Fusioni tra i comuni della provincia..

Il contenimento della spesa pubblica è il primo obbiettivo dei Governi. Siamo già arrivati alla chiusura delle Provincie, o comunque al loro esautoramento dei poteri, ma in futuro si arriverà, probabilmente, alla chiusura di tanti piccoli comuni che hanno un peso demografico non significativo, Questo porterà, anche della nostra provincia, tanti Comuni ad unirsi tra loro. Se ne discute da anni, di fatto le tasse comunali servono anche per pagare gli stipendi degli amministratori locali, i costi sono molto alti anche se amministrazioni autonome restituiscono servizi ai cittadini, oltre che identità culturali distinte ed investimenti mirati su attività specifiche di un luogo. Di certo i sindaci che conoscono le piccole realtà amministrative locali mostrano una certa preoccupazione per il futuro di tante piccole comunità. La sopravvivenza di certe trazioni è legata alla morfologia territoriale ed in caso di fusioni bisogna stare attenti a certe similarità e far fondere realtà non troppo diverse tra loro. Così la pensa il Sindaco di Ortignano Raggiolo, il quale ha dichiarato a TSD che vedrebbe compatibile con le esigenze del territorio una fusione con Bibiena anche se per i cittadini sarà difficile da comprendere.

b&b arezzo

arezzo valli

Share

Arezzo – Cantine aperte –

La Cantina dei vini tipici aretini, di Ponte a Chiani, a circa tre quattro chilometri dal centro di Arezzo, rimarrà aperta a seguito dell’iniziativa denominata “Cantina aperta”, programmata per l’ultima domenica di Maggio, che quest’anno cade il giorno 31. Sono 10 anni che, nel giorno dell’ultima domenica di Maggio, la cittadinanza viene invitata a visitare la cooperativa dove, per l’occasione, verranno illustrati metodi di vinificazione, e dove si potranno degustare dei vini accompagnati da prodotti tipici. Tutto viene offerto gratuitamente. Verrà anche presentato un nuovo mercato, conquistato recentemente, il mercato svedese che ha rotto il monopolio e la cantina sociale è potuta entrare. Si sta facendo moltissimo anche per penetrare nel mercato cinese, un mercato difficile e chiuso.
b&b arezzo

vigneto

Share

Arezzo – Biblioteca – manifestazioni culturali 2015 –

Presso la Biblioteca città di Arezzo si svolgeranno, nei prossimi giorni, i seguenti incontri:

27 maggio – Francesca Tenti – dalle 17,00 alle 19,00 presenterà “Amici della Musica” –

5 Giugno – Paolo Tranchina . dalle 17,00 alle 19,00 presenterà il libro “Afrodite” –

10 Giugno – dalle 15.30 alle 18,00 . Instabili –

12 Giugno – dlale 17,00 alle 19 – Curina presenterà il libro “Fuochi sui monti dell’Appennini –

14 Giugno – presso il Chiostro – tutto il giorno – Arcieri della Chimera –

b&b arezzo

Palazzo_Pretorio_Arezzo

Share

Arezzo – La Strada del Vino –

I vini aretini stanno ricevendo un apprezzamento crescente grazie agli otto vini a Denominazione di Origine Controllata: Chianti Docg, Chianti del Colli Aretini Docg, Colli dell’Etruria Centrale Doc, Valdichiana Doc, Cortona Doc, Valdarno di Sopra Doc, Vinsanto del Chianti Doc, Vinsanto dei Colli Aretini Doc. Non solo il Brunello di Montalcino, quindi, ad accompagnare le pietanze più prelibate dei migliori ristoranti del mondo, ma anche gli eccellenti vini aretini de “La Strada del vino”, duecento chilometri che si estendono attraverso la campagna toscana con 120 esercizi commerciali che comprendono anche ristoranti ed agriturismi, olivi. colline, arte, storia, etruschi e medioevo. Le esportazioni sono in aumento soprattutto in Germania ma anche in Francia, Inghilterra, Belgio e Stati Uniti.

Il prossimo 4 giugno 2015 sarà inaugurato, ad Arezzo, un nuovo punto informazioni turistiche sul vino. L’iniziativa è organizzata dalla Strada del vino-terre di Arezzo. Un luogo dove qualcuno sarà incaricato di offrire informazioni sulle 18 cantine che hanno aderito e i loro prodotti.

Saranno presenti due sommelier che informeranno sulle caratteristiche dei vini del territorio anche attraverso degustazioni, o visite presso aziende produttrici. Il luogo individuato per svolgere questa attività di accoglienza è in via Ricasoli, proprio di fronte al Duomo dove i produttori potranno creare eventi o utilizzare la sala per ricevere clienti importanti, magari dopo un tour del centro di Arezzo. “

“La Strada del vino” è un percorso che si snoda nel nostro territorio comprendendo sedi naturalistiche e storiche, oltre che vigneti e cantine di aziende agricole e archeologiche che si incontrano lungo tutto il percorso.
b&b arezzo
vino arezzo

Vino-vigne-in-Toscana

Share

Arezzo – Giostra del Saracino con maxischermi –

Polemiche tra l’Associazione dei Commercianti ed i quartieri della Giostra del Saracino per l’installazione di maxischermi, in alcune piazze significative della città, durante lo svolgimento della Giostra. Anche il Comune di Arezzo ha sciolto le riserve e, attraverso le parole del pro Sindaco Gasperini, si schiera a fianco di coloro che sostengono l’installazione dei maxischermi. Chi ha chiesto questo servizio intende, probabilmente, fare in modo che coloro, che tradizionalmente non frequentano la giostra, possano avvicinarvisi senza entrare in piazza, passeggiando o sostando in qualche piazza della città, seduto insieme ad un bicchiere di vino da consumare tra amici.
Di certo una proposta interessante da sperimentare alla quale, dice Gasperni, se esiste una esigenza da parte di qualcuno, non si può dire di no. Prepariamoci quindi alla prossima Giostra del Saracino, che si svolgerà in Piazza Grande, il penultimo sabato di giugno, come ogni anno, che cade il prossimo 20 giugno 2015 alle 21,15.Edizione notturna –
b&b arezzo
181

Share

Arezzo – Bacche di Goji biodinamiche aretine ad Expo Milano –

La Bio Fattorie Toscane di Arezzo ha portato, ad Expo di Milano, la sua coltivazione di bacche di Goji. Si tratta di una coltivazione non solo biologica ma biodinamica. Fino ad oggi la produzione delle bacche di goji era una esclusiva del mercato cinese ed ora, un gruppo di lungimiranti imprenditori, hanno progettato e realizzato una coltivazione anche nella nostra Valdichiana. Si tratta di ottomila piante spalmate in tre ettari e mezzo di terreno. L’idea era quella di produrre un goji di qualità unendolo a prodotti della tradizione locale e che portassero l’innovazione di questa bacca che è un potente antiossidante contro l’invecchiamento.

Questo, pare, prezioso frutto cresce spontaneamente nelle valli dell’himalaya, della Mongolia e del Tibet. Vengono coltivate da migliaia di anni e sono considerate un elemento essenziale nella medicina tradizionale cinese.Con il passare del tempo le loro sedimentazioni danno origine a un terreno straordinariamente fertile e la zona viene spesso indicata come la “dispensa delle erbe della Cina”. Le piante di Goji possono facilmente utilizzare i minerali grazie alla struttura a grana fine dei sedimenti mentre altri componenti del “silt” mantengono il terreno soffice e ben aerato.
b&b arezzo
bacche goji

Share

Arezzo – Fortezza Medicea- Visite guidate –

fortezza

  La Fortezza è l’altro gioiello, oltre al Regio teatro Petrarca, che l’Azienda MBF Edilizia restituisce alla città dopo un lungo ed impegnativo restauro.

L’attuale nucleo della Fortezza Medicea di Arezzo fu costruito da Cosimo Primo De’ Medici, conservando anche  parti realizzate precedentemente. Durante gli ultimi lavori di restauro dell’antica fortificazione sono stati trovati resti di edifici precedenti. La parte pavimentale e la base delle colonne della Chiesa di San Donato in Cremona, su un lato. Dall’altra parte una domus romana con pavimento a mosaico a tessere bianche e nere. Sono stati inoltre trovati scheletri di antiche sepolture che in epoche antiche venivano fatte all’interno delle Chiese. I lavori in corso di ultimazione hanno interessato sia l’interno che l’esterno. Tali opere di consolidamento restauro e recupero della Fortezza hanno dato alla fortificazione una immagine diversa da quella che gli aretini ricordano. E stata tolta la terra ed è stato rimodellato il terreno, E’ nel corso di questo rimodellamento che sono stati rinvenuti gli antichi edifici a cui abbiamo fatto cenno. In particolare è stato risistemato il bastione crollato ed è stato ricostruito utilizzando un particolare tipo di acciaio arrugginito, l’ acciaio corten. I lavori comi lavori sono stati cominciati circa 4 o cinque anni or sono e le visite guidate organizzate dal Centro Guide rappresentano una occasione imperdibile per visitare un antico monumento tanto ricco di storia e fortemente legato alla città.
Il Centro Guide di Arezzo e Provincia organizza un fine settimana di visite guidate:
SABATO 23 maggio – Ore 10.00 – 11.00 – 12.00 Pomeriggio Ore 15.30 e 17.00
DOMENICA 24 maggio – Ore 10.00 Pomeriggio 15.30 – 17.00
COSTO: 5 euro a persona
Partenza dal Punto di accoglienza turistica Arezzo Valley, Emiciclo Giovanni Paolo II (tra Duomo e scale mobili)
Rimangono le riduzioni per i bambini da 12 a 6 anni 2,50 e gratuito sotto i 6 anni
Sono previsti nel corso delle visite guidate gli interventi dell’archeologo e dell’antropologa che hanno effettuato gli scavi.
Nel corso della giornata sono comunque garantiti ingressi liberi a gruppi al cantiere.
Per informazioni e prenotazioni: 0575 403319 – 0575 1822770 – 334 3340608 –

b&b arezzo
Maria-Elena-Boschi-VF-16-2014_980x571

Share